top of page
Cerca

Analisi di Mercato, cos'è e perché è importante 

Partire da una buona Analisi di Mercato è sicuramente il primo step per fare in modo che un'Azienda abbia successo.


Ecco perché per raggiungere traguardi importanti e ottenere profitti considerevoli è necessario svolgere uno Studio del Mercato di riferimento.


Ma che cos'è nell'effettivo un'Analisi di Mercato? Sono Alessandra di creATiva by AT e oggi vedremo insieme perché è importante svolgere un accurato Studio di Mercato prima di idealizzare una Strategia di Marketing efficace.


studio di mercato


Che cos'è l'Analisi di Mercato

Lo Studio di Mercato non è altro che l'analisi dell’ambiente economico in cui opera un’azienda.


Si tratta della realizzazione di ricerche di mercato che permettono alle aziende di rimanere informate sulle ultime tendenze del mercato, sui modelli di acquisto del proprio pubblico, sull'introduzione di nuove tecnologie e sui cambiamenti nell'attività dei competitor


Nello specifico, le Aziende hanno così la possibilità di:

  • Valutare le potenzialità del prodotto o servizio da immettere nel mercato di riferimento

  • Definire le modalità di lancio ed il prezzo del prodotto/servizio

  • Capire quali sono i Competitor e sfruttare la loro esperienza per ideare Strategie di Marketing efficienti

  • Raggiungere la consapevolezza di lacune e opportunità e sfruttarle a proprio vantaggio

  • Comprendere quali altri fattori possono influenzare il successo o il fallimento della propria Azienda e prevedere i cambiamenti del mercato e del settore in cui l’Azienda opera 


Ma in che modo si conduce una giusta Analisi del Mercato? Vediamo insieme gli step principali da seguire.

 


Come fare una Analisi di Mercato

Come già accennato sopra, svolgere uno Studio del Mercato non è una perdita di tempo. Al contrario, un’analisi approfondita consente alle aziende di (ri)conoscersi meglio, di avere una visione più completa della loro immagine, di capire come sono viste dal pubblico e di confrontarsi con i competitor.


Di seguito alcuni degli step principali di uno Studio del Mercato, che possono variare a seconda del contesto e degli obiettivi specifici dell'analisi stessa.


come fare un analisi di mercato

 

1 step: Definizione degli obiettivi

Due dei più importanti pensatori di tutti i tempi, Socrate e Kant, erano spinti da una massima greca che per secoli ha influenzato il loro modo di vedere le cose: Gnōthi seautón, che significa Conosci Te Stesso. Questa "filosofia" applicata al mondo aziendale significa conoscere la propria realtà e dunque anche gli obiettivi futuri. 


La prima fase consiste nello stabilire un obiettivo che faccia da guida durante l’intero processo di raccolta e lettura dei dati, poiché sarà questo a dettare i tempi e la quantità di ricerche da effettuare.


Questo step può comprendere il comportamento dei consumatori, valutare le tendenze di mercato, identificare opportunità di crescita, analizzare la concorrenza, ecc.


Conoscere l'Azienda in un determinato modo permette di dare una direzione all'Analisi di Marketing.

 

2 step: Raccolta dei dati

Una volta definiti gli obiettivi si procede con la racconta dei dati pertinenti.


Questi dati possono provenire da fonti primarie, come sondaggi, interviste e osservazioni dirette, oppure da fonti secondare, quali i report di settore, dati demografici e pubblicazioni accademiche.


Nel primo caso questi dati sono chiamati primari poiché è l'azienda stessa a raccoglierli in prima persona, direttamente alla fonte.


Alcuni esempi di dati primari potrebbero essere quelli ricavati dalla Content Analysis, che ci permette di capire il tone of voice, oppure l'analisi degli Insight, come ad esempio i risultati delle campagne pubblicitarie.


Invece, i dati secondari sono quelli che sono stati raccolti da altre entità, che possono essere singoli individui o agenzie, realtà aziendali o istituzioni. 


Un esempio di dati secondari che potrebbero essere utili durante il nostro Studio di Mercato è quello della distribuzione del tempo trascorso dagli utenti su ciascun Social Media per un determinato mercato di riferimento.


Solitamente i dati primari forniscono informazioni più attendibili e specifiche sull'argomento della nostra ricerca, poiché essi sono raccolti appositamente in una determinata circostanza.

 

3 step: Valutazione del Target e del Customer Journey 

Un'analisi approfondita del target di riferimento e del percorso che lo porta all'acquisto è fondamentale.


In un primo momento vengono definiti quelli che sono i soggetti ai quali ci stiamo rivolgendo. In questa fase uno strumento utile potrebbe essere quello della buyer persona, ossia l'archetipo del nostro cliente tipo, risultato di informazioni eterogenee come dati anagrafici, caratteristiche comportamentali, obiettivi e sfide.


Lo scopo di questa operazione è creare descrizioni che identificano i modelli di comportamento dei potenziali clienti, le loro abitudini, interessi e tutto quello che è utile per creare empatia con loro.


Successivamente è necessario prendere in considerazione l'ottimizzazione del customer journey, ossia il percorso che inizia con il bisogno da parte di un cliente e che si conclude con l'acquisto.


Questo tipo di analisi ci aiuta a capire il processo di acquisto, consentendoci di gestirlo e migliorarlo dove possibile. Nell'effettivo, guidare il cliente e condurlo all'acquisto è uno degli obiettivi principali del Marketing.

 

4 step: Analisi dei competitor 

Oltre ad avere una conoscenza dettagliata della propria Azienda è fondamentale conoscere anche i competitor. In che modo?


  1. Quali strategie di Marketing e Comunicazione utilizzano. In un primo momento viene analizzato il modo in cui le aziende del tuo stesso settore promuovono i loro prodotti e/o servizi, i loro canali di distribuzione, la loro presenza online ed il loro impegno sui Social Media. In questo modo avrai la possibilità di capire cosa funziona e cosa no.

  2. Forze e Debolezze. Si individuano i punti di forza da poter sfruttare e le aree di debolezza da evitare (vedremo meglio questa parte nella famosa Analisi SWOT).

  3. Cambiamenti ed Innovazioni. Dal momento in cui i competitor cambiano il loro modo di comunicare, possiamo adattare la strategia di conseguenza.


Ma cosa si intende quando si parla di Analisi SWOT e perché è così importante durante un'Analisi di Mercato? Vediamola insieme.

 

5 step: Analisi SWOT della propria comunicazione 

Tutti i precedenti step ci hanno dato l'opportunità di raccogliere molti dati utili per questa fase. Grazie all'analisi SWOT (Strenghts, Weaknesses, Oportunities e Threats) infatti, otteniamo una panoramica di tutti i fattori interni ed esterni che potrebbero influenzare le Strategie di Marketing future.


A questo proposito, è necessario definire:

  1. Punti di forza: caratteristiche che garantiscono un vantaggio competitivo e comunicativo;

  2. Debolezze: caratteristiche che mettono la propria azienda in una posizione più debole e di svantaggio rispetto ai concorrenti;

  3. Opportunità: informazioni che permettono di migliorare la visibilità online o di aumentare l'engagement sui social;

  4. Minacce: elementi che potrebbero influenzare negativamente sulla propria immagine mettendo a rischio l'Azienda stessa. 


In base ai risultati dello Studio di Mercato vengono individuati gli aspetti su cui lavorare, ridotti al minimo le minacce dei competitor ed i propri svantaggi.

 

 


In conclusione, una volta completati questi step principali, la base della tua Analisi di Mercato è completa, adesso dovrai interpretare tutti i dati e gli insight per ideare delle nuove strategie di Marketing e Comunicazione.


Il processo in molti casi può risultare complesso e delicato, per questo motivo la scelta migliore è sicuramente affidarsi ad un professionista!


Contattami e svolgeremo insieme un'Analisi di Marketing precisa e dettagliata.

 


 

Comentários


bottom of page